Pages Navigation Menu

La prima cosa per educare un bambino è educare se stessi

La nostra festa preferita…in piscina e in giardino!

La nostra festa preferita…in piscina e in giardino!

…ed eccoci finalmente alla festa che più ci piace!!!

A noi dade, ai bimbi ma anche e soprattutto ai genitori.

Una occasione unica per andare in acqua tutti insieme, riempire la nostra grande vasca piccola di salti, tuffi, canzoncine, tappetoni, cuffie colorate, abbracci e tanta tanta voglia di stare insieme.

Con i fratelloni e le sorellone ci sentiamo ancora più coraggiosi e stupiamo i grandi con le acrobazie e le immersioni, gli spruzzi e le risate fino a quanto le dade invitano tutti a farsi la doccia per continuare la festa in giardino.

Quest’anno il tempo è stata incerto fino alla fine così la merenda, anzi il banchetto preparato dai genitori, è stato allestito all’interno. Ma giusto il tempo di ricaricarsi e siamo pronti per uscire.

DSCN2834Ogni anno in questo periodo cogliamo l’occasione di essere tutti insieme per consegnare alle famiglie un piccolo pensiero che facciamo in parte noi e in parte con i bimbi. Vuole essere un modo diverso per raccontare l’anno passato insieme, per lasciare una traccia da potersi portare a casa e seminare un’idea, una opportunità in più.

Quest’anno abbiamo lavorato tanto sul ritmo, i bimbi al mattino autonomamente creavano la loro musica con qualsiasi materiale a disposizione, abbiamo avuto momenti per danzare e momenti per accogliere musicisti e amici…e questo soprattutto per i più piccoli è stata una conquista quotidiana.

Il nostro giardino è cresciuto tanto, donandoci una ricchezza e una possibilità di gioco davvero impensabile con i suoi rami, le sue buche di fango, i frutti e i nascondigli. Così abbiamo voluto ricordare anche questo nel nostro dono, la possibilità di seminare amore, esperienze, bellezza.

Per i più grandini è nato pian piano con loro un percorso di letture speciali, di libri illustrati meravigliosamente, di storie portate da casa dai bimbi o dalle dade, di racconti autonomi.

Ecco allora cercando di raccontare un po’ tutto questo viaggio, tra la bellezza e l’esperienza, tra il fango e la piscina, tra semi di girasole e musica, tra storie raccontate in giardino o dentro una tana…ecco che sono nati questi due doni per bimbi piccini e grandicelli:

– una maracas nata da un vasetto di carta riciclata e pieno di semi che all’occassione possono far nascere nuove piante e nuove idee, accompagnato da poche e semplici parole delle dade e da un bellissimo disegno dipinto con pennelli e fango!

– un libro speciale, un leporello dipinto ad acquarello, Il Salvamente , solo immagini splendide di un bimbo un po’ preoccupato “salvato” da un libro … e rifinito con tutta la bellezza dei dipinti dei bimbi. Abbiamo sperimentato la pittura ad acquarello sia con le spugne che direttamente colorando le bolle di sapone!!! e non poteva mancare anche per i più grandini il sacchetto di semi di girasole da portare a casa.

Distribuiti tutti i doni possiamo scatenarci in un laboratorio semplice e spassoso: creare e spargere in giro bombe di vita!

Palline d’argilla riempite di semi da lasciar andare perchè crediamo che la natura sappia cogliere ogni occasione per far germogliare a suo tempo e stupendoci continuamente. Così come i bambini con i loro tempi e le loro competenze, raccolgono le opportunità che offriamo loro, senza voler imporre nulla, senza scegliere noi il ritmo, ma fidandoci che loro intimo sanno quando e come danzare.

Buon viaggio insieme e grazie mille per questo bellissimo scambio.

Dada Pamela

Leave a Comment