Pages Navigation Menu

La prima cosa per educare un bambino è educare se stessi

Insieme all’oasi dei saperi

Insieme all’oasi dei saperi

Giorno speciale alla materna!

Stamattina non si va alla scuola Blu ma ci si trova in un posto davvero particolare: un piccolo parco, anzi un’oasi!

In mezzo ai palazzi di Corticella si apre un giardino curato dai Volontari dell’Associazione Oasi dei Saperi che si occupano un po’ di tutto, dalle oche  all’orto di erbe aromatiche, alla vigna…

E così pian piani iniziamo la nostra esplorazione accompagnati dalla Signora Ermanna e da alcuni volontari che ci raccontano tante cose curiose e a volte un po’ difficili sugli alberi, la corteccia, la carta!

Ci mostrano un antico telaio e la canapa usata per fare i vestiti e gli ascuigamani e anche un sapone fatto con gli avanzi macerati.

Che meraviglia i giochi di legno creati tempo fa da un falegname per la sua bimba, passano di mano in mano e divertono anche noi…

e poi possiamo annusare e assaggiare le erbe aromatiche. Sappiamo riconoscere il rosmarino, la cedrina con il suo profumo meraviglioso e la salvia perchè ci sono anche nel nostro giardino e qualcuno le usa  con mamma e papà in cucina.

Invece la stevia ci lascia proprio stupiti: dolcissima, con un restrogusto di liquerizia, da non fermarsi più, foglioline buone come caramelle!

Ecco che la pioggia ci coglie sotto ad un grosso albero che con la sua chiama ci protegge. Possiamo ascoltare il rumore che fa sulle foglie, quando cadono nel laghetto e osservare germani e cigni che nuotano pacifici.

Un volontario ci porta dei semini da offrire agli animali, ma non è proprio semplice aspettare che quei becchi duri si posino sulle manine.

Una bella corsa nella vigna e scopriamo che l’uva non c’è più, è stata raccolta di recente e pigiata ma la cosa strana è il profumo che fanno le piante, sa di mostro e di buono.

Possiamo correre tra i filari, nasconderci e ridere quando ci incontriamo.

una esplorazione al bosco magico, fatto di rami caduti su cui arrampicarsi ed ecco che è arrivato il pranzo, ci sistemiamo in una delle casette di mattoni a gustare i panini e i succhi di frutta e aspettiamo cantanto che torniano mamma, papà o i nonni.

20161003_111131Oggi abbiamo davvero tante cose da raccontare e da questa gita abbiamo deciso insieme di fare un orto di erbe aromatiche nel nostro nuovo giardino col maestro Andrea, di preparare sacchettini di lavanda con i tanti doni che ci hanno lasciato e molte altre cose ancora!

Torneremo in primavera un po’ più grandi per scoprire se anche l’oasi cambia e cresce come noi.

 

Dada Pamela

Leave a Comment