Pages Navigation Menu

La prima cosa per educare un bambino è educare se stessi

Il nostro Pezzettino di cera

Il nostro Pezzettino di cera

Colorare ci rilassa sempre molto, abbiamo sperimentato il colore attraverso le tempere, i prodotti della natura, la frutta, la verdura, l’acqua colorata, le matite e le cere.

Abbiamo sperimentato il colore con ogni strumento: pennelli, rulli, spugne, mani, piedi e tutto il corpo.

Dal colore parte l’interesse, da parte dei bimbi più piccini, per questo bellissimo libro Pezzettino”.

Per forme e colori ci attrae molto e sempre più spesso ci siamo trovati a leggerlo.

Durante i nostri venerdì di open group scopriamo un grande interesse verso la storia, anche da parte dei bimbi grandi della materna che a volte hanno raccontato loro la storia che ormai conosco a memoria.

L’attenzione va via via spostandosi, dalle forme e colori, per lasciare posto alla scoperta di noi stessi, della nostra unicità, del nostro essere insieme di tante parti, ma unici e indissolubili.

La lettura di Pezzettino in open group ci arricchisce sempre di più, grandi e piccoli insieme alla scoperta del profondo messaggio della storia. E così, dopo la lettura ritroviamo l’elemento che per primo ci ha colpito: Il colore.

I pastelli a cera, per moltitudine di forme e colori, incarnano perfettamente la lettura fatta. Grandi e piccoli si trovano quindi insieme a scegliere i colori che più li attirano e che meglio rappresentano sé stessi, mamma, papà, nonni e fratelli. Con il magico gioco dei travasi, riempiamo gli stampini da cucina con i pastelli spezzettati e scelti. In ogni stampino c’è uno di loro.

Andiamo tutti in cucina, un altro luogo che ci ha spinti a vivere  insieme momenti di sorpresa e di scoperta. Inforniamo i nostri pezzettini di cera: quanto stupore nel vedere come si trasformano una volta dentro; iniziano piano piano a sciogliersi, le cere perdono la loro forma, i colori si fondono tra di loro.

Restiamo un po’ a guardare, per poi tornare a giocare e goderci la sorpresa più tardi.

Nascono così i nostri fiori di cera:

un grande Pezzettino di cera con cui colorare,

un grande Pezzettino di cera formato da tani piccoli pezzettini,

pezzettini indissolubili,

pezzettini unici.

Fiori di cera come rappresentazione  della storia che più ha accompagnato questo anno trascorso insieme e come metafora di noi, di ognuno di noi, che come Pezzettino siamo fatti di tanti piccoli pezzi, non pezzi di qualcuno, ma solo di noi stessi, individui unici, irripetibili e indissolubili.

 

Dada Titty e dada Giulia

Leave a Comment