Pages Navigation Menu

La prima cosa per educare un bambino è educare se stessi

Un po’ di noi

Un po’ di noi

Come presentare l’equipe educativa dell’Atelier dei Piccoli…

Una domanda difficile perché il percorso che ci ha portato qui è piuttosto articolato e alcune persone preziose che hanno contribuito alla partenza del progetto ora stanno proseguendo nel loro percorso personale.

Per noi lavorare insieme e’ soprattutto creare e costantemente sostenere una comunità educante dove ogni adulto condivide la stessa modalità educativa con coerenza ma con un suo modo particolare di esplicitarla.

Ovviamente copriamo l’organico richiesto dalla normativa esistente -che differenzia titolo di studio e rapporto numerico tra nido e scuola dell’infanzia- con operatori rispondenti a tale normativa, ma abbiamo scelto di non avere distinzione tra collaboratorici, educatorici e insegnanti piuttosto di acquisire professionalità e competenze specifiche, quali nuoto, danza, teatro, arte, ecc. da spendere su tutti i bambini, unitamente ai compiti di assistenza e cura dell’ambiente.

In tal modo rendiamo quotidiana la nostra Vision dove ogni persona può portare il suo valore e la sua competenza ma anche la capacità di ascoltare, accogliere, lavorare in equipe trasmettendo ai bimbi un reale senso di condivisione e uguaglianza.

La responsabile è una delle educatrici presenti quotidianamente sia la nido che alla materna e la pedagogista conosce i bimbi e condivide con noi momenti di gioco e cura ogni settimana.

Ci chiamiamo tutte “dade” e questo non identifica un ruolo ma una relazione di affetto, cura e presenza. Piuttosto allora sono i compiti che si differenziano tra di noi.

Il gruppo di tutti gli operatori s’incontra una volta al mese per condividere progettualità e stile di lavoro, insieme facciamo la maggior parte delle formazioni senza differenza per titoli di studio convinti che per portare avanti un progetto così particolare serve la volontà e l’entusiasmo di tutti.


Pamela – responsabile educativa del progetto 1-6 anni Atelier dei Piccoli – istruttrice di nuoto

Iniziato come un desiderio o forse più un sogno, quello di fare qualcosa di diverso intorno al mondo dell’ infanzia,  eccomi fin dall’inizio al timone di questa barchetta per tracciare la rotta ogni inizio anno nel nostro viaggio insieme.

Con un equipaggio così competente e ricco di risorse posso mettermi in gioco ogni volta, sia come educatrice sui bimbi sperimentando e imparando, sia come stimolo per rimettere in discussione la meta e il percorso portando talvolta un po’ di burrasca ma anche un’ alta dose di entusiasmo! Dall’acqua è iniziato questo viaggio e quindi ogni settimana mi tuffo con i bimbi per farmi ricaricare di energie e non perdere il punto di partenza.

Il Viaggio è ancora lungo, la meta indefinita ma continuiamo con fiducia insieme a grandi e piccini, in un rispetto reciproco che ci rende un po’ più ricchi ogni giorno.


Irene – pedagogista del progetto Nido a partire dal 2013 e coordinatrice educativo didattica Scuola d’infanzia fin dalla sua nascita.

Appassionata a tematiche educative, sociali, spirituali e al lavoro su di sé da 0 a… 100 anni. Un percorso personale che spazia in ambiti diversi di studio e lavoro tra scuole pubbliche e private, servizi sociali, mediazione culturale ed educazione libertaria e consapevole.

Approdata all’Atelier quando il viaggio era già iniziato come nido, ho sempre visto naturale lo sviluppo 0-6 di questo viaggio.Trovo che l’Atelier sia davvero un bel posto dove poter lavorare e crescere, come bimbi, genitori ed educatori, ricco di stimoli, riflessioni, calore e umanità. E con tutta la ricchezza che c’è non ci annoiamo mai, siamo sempre pronti a metterci in discussione e portare novità!


Ilaria– referente del Nido- educatrice
Tanto tempo fa, quasi casualmente, mi sono ritrovata a lavorare all’Atelier dei Piccoli.
Da quel giorno la mia vita è cambiata, ho capito cosa mi faceva stare veramente bene e cosa avrei voluto fare “da grande”. Così ho lasciato alle spalle quanto costruito fino a quel momento e mi sono rimessa in gioco. E “giocando” sono passati un bel pò di anni ed eccomi ancora qui, a bordo di questa barchetta con accanto una ciurma a dir poco varia ed affascinante.

Trascorro le mie giornate coi bimbi dell’asilo nido e, grazie al dialogo quotidiano con le loro famiglie ed al confronto costante con le colleghe, ho la possibilità di accompagnarli e sostenerli in tutte le grandi e piccole avventure che affrontano ogni giorno: sono al loro fianco in questo emozionante viaggio insieme.


Roberta– referente della Materna- educatriceFresca di laurea nel 2010 conobbi  l’Atelier dei Piccoli. Al primo giorno di affiancamento, un lunedi di febbraio, mi venne chiesto di portare le infradito…  ma come se siamo in inverno?
Mi ritrovai in piscina ad osservare bimbi e dade in acqua… si, era qualcosa di davvero magico quello che stavo vivendo.
All’epoca baby parking dopo un anno nacque il nido … iniziò un’avventura molto speciale. Dopo alcuni anni pensammo bene di  continuare il percorso per dare continuità a ciò che avevamo creato…e nacque così la materna.

Appassionata di albi illustrati, di fotografia e di Social Network, , gran osservatrice e attenta ad ascoltare i bisogni dei bambini credo fortemente che “Per educare un bambino bisogna prima educare sè stessi”… ogni giorno, tutti i giorni.


Sonia – dada/ istruttrice di nuoto/ segretaria del Nido e della Materna
Ho iniziato a collaborare con l’Atelier dei Piccoli nel 2003, portando i bimbi in piscina. E da lì è nata la mia grande passione per questo posto, per questo lavoro e per le persone che nel tempo sono passate di qua e con le quali ancora proseguo questo cammino.

Oggi ricopro diversi ruoli che vanno dalla “dada”, all’”istruttrice di nuoto”, alla “segretaria”, ai quali cerco di dedicarmi nel migliore dei modi.

Sono molto grata per essere capitata in questa struttura e di aver intrapreso questo cammino poiché nonostante le fatiche e gli innumerevoli impegni che richiede, dona anche e soprattutto tante, anzi tantissime soddisfazioni.


Thea – dada / atelierista teatraleNell’Atelier dei Piccoli ho incontrato una visione olistica del processo evolutivo del bambino.
Le mie proposte da subito hanno trovato ascolto e interesse sia dai bambini che da tutto il gruppo educativo.

La collaborazione così  assume l’importanza di un’occasione di crescita personale che si trasforma immediatamente in una crescita  collettiva.


Marta – dada/ atelierista nei percorsi d’arte
Amo avviare luoghi artistici, sostenere e coadiuvare il bambino o l’adulto a realizzare il proprio spazio sensibile, a esplorare la propria voce facilitando connessioni.

Questo si traduce in proposte di lavoro vero, con manualità antica come direbbe un caro maestro, anche fatica (perchè no….?), con desiderio di esplorare e vivere il processo creativo in tutto il suo tempo necessario.

Ecco il tempo…”bisogna perdere tempo per guadagnarne” (cit), la velocità (eventuale ma comunque nel senso migliore del termine) si impara nella lentezza, ecco perché le mie proposte di lavoro sono per un tempo necessario all’esperienza, durante il quali poter esplorare il colore naturale (e non), la sua essenza e magnificenza e le possibili applicazioni, attraverso esperimenti informali portare il bambino alla forma, alla confidenza con la sua personalissima capacità formale.


Elena – dada / istruttrice di nuoto
Il mio viaggio è iniziato in piscina, dal pre parto ai bebè accompagnando le mamme e i piccolissimi proprio all’inizio del loro conoscersi. Da qui il passo al Nido è stato breve, intervallato dalle gravidanze dei miei ultimi due bimbi, su questa barchetta che viaggia per acqua e per terra.

Amante dell’acqua e delle emozioni che porta, della bellezza che si può creare con le proprie mani e con uno sguardo attento, delle letture e dei materiali naturali, nonchè dell’orto… cerco di prendermi cura anche nelle piccole cose quotidiane.


Giulia– educatrice NidoHo iniziato questo viaggio all’Atelier dei Piccoli nel 2013 e mi sono sentita sin dal primo momento molto fortunata.
Fortunata di poter condividere con persone speciali uno spazio e un tempo autentici, in cui si respira passione, voglia di mettersi in gioco, tanto impegno e una vera libertà di espressione.

Amo vivere la Natura e credo fortemente nel suo valore educativo, e amo creare.

Credo che ogni persona sia enormemente creativa e che sia importante avere opportunità che stimolino la creatività e l’espressione di sé.


Chiara – educatrice Nido
Ho conosciuto l’Atelier da mamma… Un tuffo in piscina poi la curiosità e la voglia di conoscere una proposta educativa diversa mi hanno portato qui. Sono sempre motlo rapita dallo sguarda dei bambini sul mondo.

E’ questo “segreto dell’infanzia” che da sempre mi affascina e impreziosisce il tempo trascorso insieme a loro.

Mi piace sporcarmi le mani e Adoro impastare e cucinare con i bimbi!


Francesca – maestra scuola d’infanzia e atelierista  di danza

Per alcuni anni educatrice al Nido, ora maestra alla Materna, conduco anche il laboratorio di espressività corporea e musicalità in entrambi gli spazi.

Mi appassionano la natura, la creatività, il ballo libero…

…e i viaggi.


Titti – educatrice Nido e Materna / istruttrice di nuoto e dei nostri lab motori
Sono cresciuta dentro all’Atelier e insieme a qualcuno dei bimbi ho percorso il mio viaggio iniziato con i piccolissimi, passando dal Nido e continuato ora alla Materna.

Cresco dentro e insieme a questo magico luogo in costante trasformazione. Per questo motivo sono  fermamente convinta che educare sia avere spesso dei dubbi, rimanere senza parole davanti ad un bambino ed essere pronti a ricominciare da capo ogni volta che serve.

Appassionata di sport e di qualsiasi forma di movimento, salgo su questa barca proprio dall’acqua della nostra piscina. Acqua a cui devo tanto, per il canale privilegiato che ci fornisce attraverso il quale ci scambiamo emozioni a vicenda, educatori e bimbi. Emozioni che si toccano con mano,che scivolano via, talvolta si sommergono e altre volte fanno un grande tuffo.


Tatiana – educatrice Materna
Viaggiare significa conoscenza, curiosità, imprevisti, porsi domande, avere il coraggio di cambiare e saper ritornare.

Ho fatto parte dell’equipaggio dell’Atelier anni fa e sono tornata perché in questa scuola c’è molto da imparare e da giocare.

Sono la Dada Tati e credo fortemente nel tempo dell’infanzia e nella Natura. La passione nasce dal profumo dell’aria, dal rumore del vento, dai colori delle foglie, dalle “mani in terra” dei bambini e viaggia lungo le maniche sporche di fango e arriva dritta fino al cuore.


Alcuni dadi e dade  accompagnano ormai da un po’ i nostri percorsi quando serve un sostegno: 

Sara – la nostra psicomotricista relazionale che ogni hanno propone un percorso speciale ai bimbi e dà a noi adulti un nuovo sguardo sulle loro competenze e dinamiche;

Giaime – istruttore di nuoto e di ludico-motorio, ci supporta da anni  portando competenza e molto divertimento;

Titti – ( l’altra :-)) educatrice e istruttrice di nuoto che ci dà un grande auto con tutte le sostituzioni possibili e uno sguardo in più;

Paolo – giardiniere, educatore e amico, crea insieme a noi i giardini in cui crescere;

Marco – Guida Ambientale Escursionistica e fotografo ci porta fuori, bimbi o adulti appoggiando i nostri percorsi e dandoci man forte con la documentazione visiva;

E poi un caro saluto a Caterina con cui il tutto è diventato concreto, che ha creato il primo progetto pedagogico e ci ha iniziate all’amore per la fotografia e la documentazione emozionante;

Lorenza – educatrice con cui abbiamo scoperto percorsi di riuso e la magia della lavagna luminosa;
Yannika – dada e maestra di danza che ha creato quel primo filo conduttore tra l’acqua e la musica;
Alejandro – educatore e  istruttore di nuoto che ha portato una ventata di gioia e giocosità;

e tutte quelle persone che sono passate, magari solo per un po’, portando uno sguardo a volte differente.  Grazie del vostro contributo: Andrea, Eleonora, Vistar, Simona.