Si va al mare!!

By |2019-06-25T15:22:25+00:00luglio 1st, 2019|ACQUATICITA', DIARIO DI BORDO, GITE|0 Comments

Finalmente anche quest’anno è arrivato il momento tanto atteso dai bimbi e da noi dade… la nostra gita al Mare di fine anno!

E ci siamo proprio tutti!

Da qualche giorno si respirava eccitazione, impazienza, curiosità…

E come sempre i nostri bimbi ci hanno dimostrato quanto sono in gamba, soprattutto in gita, soprattutto quando la situazione lo richiede, soprattutto quando meno te lo aspetti.

A partire dal treno, quest’anno tanto affollato come non lo avevamo mai visto… eppure non ci siamo persi d’animo, anzi… ancora una volta è venuto fuori il nostro spirito di adattamento e, sotto gli occhi piacevolmente stupiti della gente, ci siamo “accomodati” per terra e tra una canzone e l’altra il tempo è volato ed eccoci arrivati a Misano!

“Dada ho fame… quando facciamo merenda?”

“Dada ma dov’è il mare?”

“Dada quando andiamo a fare il bagno?”

Calma bimbi… una cosa alla volta… una volta scesi dal treno ci fermiamo alla solita piazzetta a fare merenda, a riempire le nostre borracce alla fontana e poi… tutti in spiaggia!

Ognuno tira fuori il suo telo, si toglie i vestiti e mentre noi dade iniziamo a gonfiare i braccioli i bimbi si aiutano a vicenda a spalmarsi la crema solare… una meraviglia!

Tutti pronti?! Via! Corriamo verso l’acqua e ci tuffiamo senza pensarci troppo!

Ed è bellissimo vedere la loro gioia per il traguardo finalmente raggiunto… vedere l’autonomia che pian piano hanno acquisito durante l’anno in piscina…

Anche i bimbi più restii e diffidenti si sono lanciati e questo fa sì che il nostro cuore si riempie di orgoglio (in fondo è anche un po’ merito nostro!).

Tra tuffi e immersioni a qualcuno è venuta voglia di “costruire” un grande castello di sabbia, con tanto di fossato pieno d’acqua. Devo dire che sono rimasta ancora una volta stupita da come spontaneamente si è creata una bella squadra: c’è chi faceva la torre, chi faceva il fossato, chi andava a prendere l’acqua… non c’era nessuno che volesse prevaricare o decidere anche per gli altri. E’ stato un  momento molto bello ma… accidenti, si è fatto un po’ tardi, è ora di andare a pranzo!

Ci scrolliamo la sabbia, ci vestiamo, raduniamo le nostre cose e ripartiamo per mano, ognuno con le proprie dade di riferimento.

Appena arrivati alla piadineria troviamo una piccola sorpresa: il giardino dove di solito ci fermavamo a mangiare era chiuso per lavori e allora noi cosa abbiamo fatto? Un grande cerchio lì a fianco, in uno spazio che sembrava fatto apposta per noi, e abbiamo mangiato tranquillamente la nostra piadina.

Un attimo di relax e poi di nuovo in cammino per l’ultima tappa prima di andare a riprendere il treno: la gelateria!

Tutti a sedere con le coppette in mano che gocciolavano lungo le braccia, i vestiti, fino ad arrivare alle gambe!

Ma quanto era buono!

 

Dopo esserci ripuliti un po’ ci siamo avviati verso il binario del treno e questa volta siamo stati più fortunati, tutti a sedere sulle poltrone, così qualcuno ha potuto fare anche un pisolino!

Altri, invece, hanno fatto tutto il viaggio chiacchierando con due ragazzi che con grande pazienza e cortesia hanno risposto alle loro domande e viceversa.

E così, tra una risata, una dormita e una chiacchiera, siamo arrivati a Bologna, accolti dai genitori direttamente al binario.

Stanchi sì, ma felici di aver fatto così tante cose in così poco tempo e con dei bimbi veramente in gamba.

Ancora una volta voglio dire “grazie” ai genitori per la fiducia accordataci, ai bimbi per la loro capacità di adattamento e di collaborazione che rendono tutto molto più “leggero”. E “grazie” bimbi per le vostre “perle” che ogni giorno ci donate e che prima o poi scriveremo per poterle un giorno rileggere e sorridere di nuovo.

 

Dada Sonia

Leave A Comment