Ogni anno durante il periodo dell’Avvento  è possibile visitare il Gran Presepe in Via Azzurra a Bologna, proprio a due passi dal nostro Asilo Blu.

Molti di voi avranno sentito parlare del dottor Chimienti che con sua moglie allestisce nel proprio giardino un bellissimo Presepe, ricco di particolari e di suggestioni. Questa volta modificando e riducendo, rispetto agli anni passati, la loro scenografia, è stato allestito comunque in modo da essere perfettamente visibile ai passanti.

Con i bimbi dell’Atelier ogni anno organizziamo un’uscita per poter magicamente osservare la bellezza di questo giardino. Ci accordiamo con il dottore che riserva per noi un’oretta per accoglierci e raccontarci gli allestimenti nuovi.

Non volevamo rinunciarci nonostante i tanti cambiamenti che viviamo costantemente e nonostante il fatto che quest’anno non era possibile accedervi direttamente!

E così, senza perdere l’occasione e la voglia di magia, abbiamo organizzato due uscite, due passeggiate per dare la possibilità sia ai bimbi della Materna che ai bimbi grandi del Nido di poter vivere una bella esperienza natalizia.

L’allestimento era fatto in modo che, piccoli e grandi, dal marciapiede potessero osservare e curiosare tra la casine, gli animali, le lucine e le statuette… tutto il presepe!

Ma come raccontarlo ai bimbi? Come vivere un’esperienza speciale, da un cancello?

Abbiamo così raccontato che saremmo andati a cercare un posticino, un giardino davvero diverso, dove due signori avevamo costruito un intero villaggio e che l’avremmo cercato insieme, tra cespugli, portoni di casa e stradine!

.. e allora che l’avventura inizi!

Pronti per uscire, mano ad un amico ecco che ci avventuriamo per il quartiere alla ricerca del giardino speciale!

Abbiamo incontrato macchine, autobus, cani a passeggio, attraversato la ferrovia, abbiamo visto un bellissimo negozio di fiori, le luci di Natale davanti ai negozi, semafori, portoni di casa e cancelli addobbati … ma “Bimbi è questo il posto che cerchiamo? Cosa vedete? “… “Dada c’è una bicicletta! Non è questo!” … “Dada qui c’è qualcosa, un albero di Natale! Ma non c’è il presepe!” … “Dada qui c’è uno stendino con i vestiti ad sciugare!” … che ridere… i bimbi notavano tutto ed erano attentissimi a scoprire quale fosse il giardino in questione!

Ed eccoci arrivati! Gli occhi si fanno sorridenti, le risate e lo stupore iniziano a farsi sentire!

“Dada eccolo! E’ questo il Presepe, qui, qui!”

Siamo stati lì ad osservare tutto con tanta pazienza e curiosità, aiutandoli a mettersi comodi e a scoprire gli allestimenti che c’erano.

In un edificio, al piano terra c’era un’aula di scuola elementare di una volta, quando gli alunni avevano il grembiule e il fiocco al collo ed i banchi erano muniti di calamaio per l’inchiostro. Al piano superiore abbiamo notato un ambulatorio in cui il medico, rigorosamente munito di mascherina, visita un bimbo accompagnato dalla madre! Un presepe decisamente moderno!

Poi c’era una signora che spazzava il pavimento e un bimbo indicando proprio quella statuetta inizia a dire “Dada… ma lì c’è una signora che caccia via un ragno con la scopa, vedi è spaventata” … impossibile non ridere!

Quest’anno non sono stati esposti molti dei vecchi personaggi in movimento per evitare che i visitatori si trattenessero troppo a lungo sul marciapiede ma ammettiamo che lo stupore e la magia sono stati vissuti appieno!

Ma quando la fame inizia a farsi sentire… “Bimbi torniamo all’asilo che è ora di pranzare!”.

Mano all’amico e si va… chissà cosa ci sarà da mangiare oggi!

E’ stato un bellissimo momento , condiviso con i bimbi, dove la magia delle piccole cose non si è fermata ma direi che si è trasformata!

 

Dada Roberta