Ok, siamo spospesi e non chiusi per cui possiamo andare all’Atelier per prendere materiali, usare il pc, pulire e sistemare…

Quindi finchè ci lasciano aperta questa possibilità cosa possiamo fare per i bimbi? E ancora prima, per le famiglie?

Sapete che non siamo amanti del digitale a questa età, sicuri che lo schermo di un telefono o di un tablet dovrebbe stare il più lontano possibile da un bimbo piccolo… e per piccolo intendiamo anche fino a 6 anni!

Certo questa situazione ha messo tutti a dura prova quando l’unico modo per salutare i nonni è attraverso skipe, per fare due chiacchiere con i compagni è una video chiamata e anche l’ultimo rifugio dei genitori per poter almeno lavorare un po’ è cercare qualche buon contributo utile da proporre ai piccoli che devono stare in casa acanto a noi…

Allora lo scorso anno, quando eravamo tutti chiusi in casa e distanti, abbiamo dato il nostro contributo e su youtube trovate canzoncine e favole che hanno anche lo scopo di sentire le nostre voci e pensarci un po’ per non perdere il filo con il nido e la scuola.

C’è tanto materiale ma ancora di più ne abbiamo messo sul blog per darvi un suggerimento diverso: cosa poter fare insieme ai vostri bimbi in quelle pause e quei tempi dilatati che la pandemia ci ha imposto o a volte regalato. Cercate e troverete laboratori per impastare, cucinare, creare il pongo, riutilizzare materiali, fare origami e tante altre cose.

Ci sono professionisti molto più adatti di noi a creare video e favole, a intrattenere i bimbi al bisogno, mentre noi siamo dade e come tali sappiamo creare il setting giusto per giocare: una stanza adatta, una tavolo o un tappeto o un angolo vicino a mamma o papà ma anche nonni o dade, magari una terrazza o un giardino e un po’ di tempo da dedicarvi.

Il nostro suggerimento adesso più di prima è di cercare un ritmo in queste giornate insieme, tra la colazione e la nanna, che concigli il lavoro (ove possibile) con un momento dedicato ai vostri bimbi. Anche limitato ma che possa essere di qualità per entrambi. Sappiamo come sia difficile per tutti questa seconda chiusura e i bimbi sono meno disponibili a perdersi in casa, magari sono più nervosi ma lo siamo un po’ tutti.

Allora forse la piccola magia che vogliamo provare a donarvi è stupirvi insieme!

Per i bimbi dell’Atelier in questi giorni abbiamo potuto preparare una sorpresa, un sacchetto pieno di cose semplici ma inaspetate e soprattutto conosciute!

Non c’è nulla di meglio ora che ritrovare un libro che abbiamo letto a  scuola insieme e che ci ha fatto pensare proprio a quel bimbo, un mini kit per creare un angolo dei travasi cos suggerimenti per ampliare il gioco insieme, collane e mosaici da ricreare magari raccontando a mamma e papà che a scuola facevamo così…

Non servono grandi idee ma le loro cose preferite, quelle che hanno condiviso in questi mesi e che li fanno sentire ancora un po’ insieme e che danno a voi genitori qualche strumento per stare con loro, per rilassarsi e leggere una storia che parla di amici e di quotidianità, una scusa per mandarci una foto o un racconto di come è andata e poter riprendere uno scambio, simile al momento delle consegne a fine giornata.

Perchè sono queste piccole cose che ci mancano di più, che danno radici per sostenere gli scossono di questi giorni di riadattamento!

E allora ecco che le dade hanno lavorato come i folletti nel bosco, preparando biglietti, storielle, sacchettini, scegliendo libri, e stampando indirizzi…

si perchè per chi non può passare a prendere il dono, c’è il DADO TAXI che viene fino a casa!!

Nessuno che rimanga senza il suo speciale sacchetto, pronti a ricevere disegni e suggerimenti, telefonate e confronti.

Siamo qui, anche se in modo diverso, senza pensare di poter sopperire ai tanti bisogni di questi giorni a scuole chiuse, ma provando a entusiasmarci a vicenda, a rimanere insieme comunque in questo Viaggio così pieno di imprevisti.

Un abbraccio e aspettatevi nuove sorprese … golose! Pasqua si avvicina 🙂

 

Dada Pamela